Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lunedì 21 Maggio 2018 - Non ci sono ancora commenti

Non è più un sogno: La serie D è cosa fatta!

Campionato di Promozione maschile -Poule promozione, girone C.
Gara del 19/05/2018, LSB Lecce- Summo creazioni Ruvo di Puglia.
Risultato finale: 78 - 69;
Risultati parziali 14 - 11; 22 - 17; 23 -18; 19 - 23.
Arbitri: Bartolomeo e Iaia di Brindisi.

Tabellino LSB LECCE:
Salamina 16
Pinto 29
Valeruz,
Calia 6
Assentato 3
Massari 2
Gatto (cap) 9
Marti 3
Todisco 9
Stasi 1
Allenatore: Leopizzi
Accompagnatori: De Filippi e Pareo

Tabellino Summo creazioni Ruvo:
Ferrara 10
Mangano 3
Rizzi 7
Di Leo 11
Lobosco 1
Bernardi 5
Lorusso 7
Papagno 19
Campanale 6

La LSB LECCE impone la legge del più forte, vince lo scontro diretto con Ruvo di Puglia ed è trionfalmente promossa in serie D.

Se usiamo il termine "trionfalmente" è perché dal 22 ottobre scorso, data di inizio del campionato, fino a tutto il prossimo 27 maggio ultima di campionato, i ragazzi di coach Leopizzi hanno sempre mantenuto il primo posto in classifica, perdendo 2 partite nella prima fase e solo una nella seconda. Sarebbe stata veramente una beffa perdere la partita più importante e vanificare un anno di successi,  e questo Capitan Gatto lo ha fatto capire chiaramente ai suoi compagni prima dell'incontro di sabato scorso, e tutta la squadra ha risposto alla grande, fornendo una prestazione di grande impegno difensivo e di accorta gestione dei possessi offensivi.
Grande l'attenzione e la sagagia tattica che coach Leopizzi ha profuso nella conduzione della gara : cambi di difesa, cambi di ritmi, gestione dei falli personali, rotazioni, tutto gestito al meglio. Di lui possiamo ormai certificare la grande crescita tecnica con squadre senior e l'enorme esperienza formativa acquisita come capo allenatore nelle rappresentative pugliesi under15 femminili, che lo stanno qualificando come un allenatore di punta nel panorama cestistico salentino.
La cronaca della gara registra un equilibrio nel punteggio dei primi 20 minuti, rotto solo da piccoli break leccesi che non creavano però vantaggi importanti. È invece all'inizio del terzo quarto che la gara prende la piega voluta dai locali, 5/6 minuti di ottimo basket dei leccesi e il divario arriva a 18 punti, cominciando ad infondere buon auspici per il finale.

Ma il Ruvo è squadra battagliera e mai doma e dimezza tale svantaggio a fine quarto. L'ultimo invece registra il passaggio dei baresi ad una zona 3-2 molto alta, che toglie campo ai leccesi e li costringe a forzare e sbagliare. La rimonta Ruvo c'è, ma si ferma solo a -5, perché la LSB riprende a segnare e a prendersi ancora un vantaggio in doppia cifra che è solo da gestire con attenzione nel concitato ma infruttuoso forcing finale barese.

Sul punteggio di 78-69 suona la sirena ed è l'apoteosi per la LSB e per il pubblico leccese che si unisce alla festa dei suoi beniamini. La serie D è ormai realtà.
Pinto, in gran forma in questo finale di stagione, fornisce un'altra prestazione maiuscola che gli frutta un bottino personale di 29 punti. Stesso discorso vale per il "piccolo" ma imprendibile Salamina, che continua a distribuire gioco per i compagni e a tirare con percentuali eccellenti da 3. Ivan Todisco e Francesco Gatto hanno confermato ancora l'utilità del loro apporto grazie all'enorme bagaglio tecnico e all'esperienza acquisita nel loro prestigioso passato cestistico. Di Marco Stasi, arrivato a campionato in corso, si può solo dire bene perché sempre positivo quando chiamato in campo dal coach, anche per lui ha contato non poco la tanta esperienza passata con squadre e campionati superiori. Poi c'è il magnifico trio che forma la batteria dei "lunghi" : Calia, Massari e Assentato, alternati sul campo dal coach, hanno garantito pressoché sempre la supremazia ai rimbalzi, difensivi e offensivi, lottatori e grintosi sempre, non disdegnando anche di realizzare canestri importanti per le vittorie finali. E poi c'è il codazzo dei giovani under18 alternati dal coach nel corso dell'anno, dai vari ScozziD'autilia e Capoccia, artefici di un'ottima prima fase e più, agli ultimi presenti in rosa Marti, Valeruz e Bizzarro, che bene si sono integrati con i senior. Francesco Marti in particolare  ha fornito anche ottime prestazioni nelle ultime 3 gare.
Un elogio collettivo quindi perché è proprio la promozione di tutti, di società, dirigenti, allenatore e giocatori. Speriamo che il prossimo anno si possa fare bene anche in serie D, e speriamo anche che qualche sportivo imprenditore locale sponsorizzi la squadra e contribuisca così al notevole sforzo economico superiore derivante dal passaggio di categoria.
Per ora ci lasciamo con l'auspicio di avere presto incoraggianti comunicazioni in merito al prossimo campionato e con la certezza che la società farà di tutto e di più per proseguire il cammino di crescita e di qualità della LSB Lecce.

UFFICIO COMUNICAZIONE LSB