Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Martedì 19 Dicembre 2017 - Non ci sono ancora commenti

Promozione Maschile: 9 partite/9 vittorie. Girone d'andata perfetto!

Campionato di Promozione, girone C, LSB Lecce 59- Domiti La Pinta Taranto 51

Parziali: 15 - 16; 10 - 10; 12 - 17; 22 - 8

Arbitri: sigg. Rodi e Bavaro di Brindisi.

 

LSB Lecce

Scozzi 7

Pinto 18

Todisco 9

Calia 14

D’autilia,

Massari 4

Gatto 6

Marti,

Lin,

Rizzo.

Allenatore Leopizzi

Accompagnatori De Filippi e Pareo.

 

Domiti La Pinta Taranto

Bonfrate,

Buscicchio,

De Maglie 3

Quero,

Carelli 6

Galasso,

Mandrillo 14

Mangia 7

Anglani 17

Casabuono 4 

Allenatore Quarto

    L' ultima gara di andata del girone C del campionato regionale di promozione ha registrato l' ennesima vittoria della Scuola di Basket Lecce. Percorso netto per i ragazzi leccesi che al giro di boa sono in testa alla classifica con 9 vittorie e imbattuti. In questa giornata la LSB affrontava in casa la Domiti La Pinta Taranto, che fin dal fischio iniziale ha fatto capire di essere venuta a Lecce per sbancare il campo della capolista. Infatti, complice la serata nera al tiro dei leccesi e le pesanti assenze di Salamina, Assentato e Capoccia, i tarantini hanno conquistato e mantenuto un esiguo vantaggio fino a metà dell' ultimo quarto,  quando cioè le rotazioni e le strategie difensive di coach Leopizzi hanno fatto ritrovare forza e carattere ai proprii ragazzi che poi, nei minuti finali, hanno ribaltato la situazione a proprio vantaggio, gestendo magistralmente il finale di gara. 

Ancora una vittoria ottenuta con cuore e grinta, che ha ormai certificato che questi ragazzi cercano la vittoria con caparbietà, sempre, fino alla fine, reagendo  brillantemente alle situazioni di campo avverse e ribaltando poi a loro favore le sorti dell'incontro.

Trascinatore di questa vittoria il "Golden Boy" Andrea Pinto, ma stoico è stato l' apporto del veterano Todisco, che pur infortunatosi alla caviglia nei primi minuti, ha stretto i denti per rientrare sul terreno di gioco nel terzo quarto e contribuire poi alla vittoria finale. Calia continua ad essere un baluardo sotto i tabelloni e capitan Gatto non fa mancare mai le sue micidiali "bombe" nei momenti cruciali. Anche Massari offre sempre significativo supporto ai compagni così come il giovanissimo Stefano Scozzi, che cresce in qualità e padronanza nel suo ruolo di play. D' Autilia Marti Rizzo e Lin Ymin, giovanissimi under 18 hanno sempre fatto bene quando chiamati in campo. Insomma coach Leopizzi può sicuramente essere soddisfatto dei suoi ragazzi ed è ovvio che i risultati fin qui ottenuti portano a pensare che è suo molto del merito di quanto bene sia stato fatto finora. Anche il G. M. Laudisa non può certo nascondere la  propria soddisfazione ed è invece sicuro che questo gruppo regalerà altre belle soddisfazioni ai propri tifosi.

Unica nota stonata per la LSB è la condizione in cui si allenano le proprie squadre : il tensostatico S. Rosa continua a somigliare ad una piscina per quanta acqua cade dal telone per effetto della condensa e dello scirocco. Se invece non è scirocco si muore dal freddo. Non si può correre, non si può dare intensità e resistenza in allenamento, bisogna muoversi lentamente e coprirsi perché infortuni e malanni sono sempre una minaccia continua. Il comune di Lecce ancora non è riuscito a porre fine a questa vergogna infinita. E lo sport e gli sportivi pagano le conseguenze della scarsa attenzione allo sport e al basket in particolare delle amministrazioni locali.

Uffcio Comunicazione LSB