Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

Lunedì 4 Dicembre 2017 - Non ci sono ancora commenti

Grande prova delle nostre Under 18 femminili!

La Scuola di Basket Lecce 100

Cenerini 15, Martella 15, Sozzo 14, Povero 22, Pulito 7, Lauria 3, Cino 2, Brescia 14, Alfieri, Martina, Pitardi 6, Solimene 2.

(All. D’Amato Simona)

 

Pallacanestro San Vito 25

Cavallo 15, Barco, Patrizio, Attorre, Rizzo, Geusa, Remis 4, D’Agnano 6, Vecchio, D’Agnano.

(All. Lernia)

 

Una grande prestazione corale delle fantastiche atlete leccesi  consegnano la vittoria alla Società della Scuola di Basket Lecce, con tripudio finale che vede la squadra di casa raggiungere il tetto dei 100 punti.

 

Già dai primi minuti di gara si percepisce che per la squadra avversaria non vi potranno essere molte attese sull’esito dell’incontro, troppo ampio risulta essere il divario tecnico  tra le due compagini. Il primo quarto si chiude 20 a 5 per le padrone di casa, dove Alessandra Povero (22), rientrata dopo un lungo infortunio, risulta immarcabile in attacco e insuperabile in difesa. Ma è il gioco di squadra che alla fine farà la differenza, con ben 5 giocatrici (Cenerini, Sozzo, Martella, Brescia e la stessa Povero) che chiudono il tabellino in doppia cifra.

Molto bene Pitardi (6) e Martina, risultate efficaci e perfette dominatrici del gioco all’interno dell’area, sia in difesa che in attacco, mentre Alfieri e Solimene distribuiscono assist e buoni passaggi.

 

A metà gara, il turbo compressore viene azionato e messo in campo con Pulito (7), Lauria (3) e Cino (2), che grazie alle loro veloci incursioni ed alle effervescenti giocate a tutto campo, fanno aumentare il ritmo di gara ed entusiasmano il pubblico presente. A questi ultimi va riservato un particolare ringraziamento per aver assistito alla gara nonostante la temperatura gelida calata presso il campo del CONI.

 

Negli ultimi secondi di gioco, a chiusura di gara, grande tifo per le ragazze leccesi, quando la capitana Ilaria Pulito è chiamata a tirare tre tiri liberi per un fallo subito. Ne realizza due su tre, il necessario per portare la sua squadra a quota 100 punti, il resto è stato già detto all’inizio: tripudio generale!